Guarire dal mal di testa con l’osteopatia

Un’indagine effettuata nel 2018 evidenzia che 26 milioni di italiani soffrono di mal di testa.

Oggi desideriamo offrire una panoramica su una metodologia di trattamento a cui sempre più persone ricorrono per trovare sollievo da questo disturbo: l’osteopatia.
L’osteopatia è una terapia manuale che guarda alla totalità della persona e mira a correggere lo squilibrio creatosi nel corpo che si manifesta con il sintomo doloroso.

 Perché sempre più italiani si rivolgono all’osteopata per curare cefalea ed emicrania:

1- Perché è efficace

Nel 2011 una revisione sistematica di ben 21 ricerche precedenti (dr. Bryans) evidenzia che la sola manipolazione vertebrale (che è solo una piccola parte del trattamento osteopatico) è già sufficiente per ottenere ottimi risultati sul mal di testa.

Effettivamente il dott. Watson in Australia ha scoperto che buona parte dei mal di testa sono dovuti all’irritazione della parte alta del midollo spinale e bassa del tronco encefalo causata dalla ridotta mobilità delle prime due vertebre cervicali, soprattutto di C2. È quindi sufficiente recuperare mobilità di queste vertebre per calmare questa irritazione.

Nel 2015 uno studio randomizzato controllato su 105 soggetti del dr. Cerritelli ha evidenziato l’efficacia del trattamento osteopatico e la conseguente riduzione dell’utilizzo di farmaci.

2- Perché smettono di prendere farmaci per il mal di testa (o li riducono molto). Questo comporta un risparmio in termini economici

Nel 2008 uno studio su 603 pazienti del dr. Schabert ha evidenziato come negli ospedali americani, dove i pazienti con mal di testa venivano trattati con l’osteopatia, il trattamento era così efficace che l’ospedale spendeva addirittura la metà, risparmiando nell’uso dei farmaci.

Un precedente studio randomizzato del 1995 (dr. Boline) su 150 pazienti evidenzia che il trattamento osteopatico ha un’efficacia simile al trattamento farmacologico, ma comporta molti meno effetti collaterali.

3- Perché funziona dove gli altri trattamenti falliscono : l’osteopatia considera aspetti che la medicina convenzionale sta appena iniziando a esplorare, come la micromobilità delle 122 articolazioni presenti nel cranio umano. L’osteopata è in grado di valutare e correggere tali blocchi e ciò può risultare significativo per il miglioramento o guarigione della sintomatologia.

dott. Stefano Grassotti – dott.ssa Alice Delbono

www.osteopatiabrescia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza strumenti propri o di terze parti che salvano dei piccoli files (cookie) sul tuo dispositivo. Questi cookies di tipo tecnico, come Google Analytics servono per generare report e statistiche, i dati sono anonimi, tutto questo per e poterti offrire un servizio sempre migliore.

Abilitare i cookies ci permette di offrirti un servizio migliore