CAPSULA MUNDI: dalla morte nascerà una nuova vita, e sarà green!

Il tema della vita dopo la morte accompagna l’uomo fin dai tempi antichi, tutti noi in cuor nostro ci chiediamo, e dopo? Che ne sarà di me? Bene, mi dispiace, questo articolo non risponderà alla vostra domanda, ma vi aprirà comunque la mente verso orizzonti nuovi.

Il nostro mondo sta diventando sempre più grigio, spuntano ovunque palazzi, strade, fabbriche ecc. Anche per commemorare i nostri cari dobbiamo addentrarci in un ambiente di marmo freddo e per nulla accogliente, tanto meno confortante. 

Grazie alle fantastiche menti dei designers Anna Citelli e Raoul Bretzel, è nata l’idea di un cimitero verde che andrà accudito ed amato con lo stesso sentimento che ci lega ai nostri cari. 

Il loro messaggio, il loro credo, si racchiude in questa frase “Piantiamo un albero per ciascuno di noi ed i cimiteri diventeranno foreste”  e da qui nasce CAPSULA MUNDI, un progetto made in Italy innovativo ed ecosolidale che stravolge completamente il concetto di sepoltura tradizionale.

I designers del progetto Raoul Bretzel ed Anna Citelli

La salma verrà adagiata in posizione fetale in un contenitore creato con materiali biodegradabili (amido,bamboo,vimini) a forma di uovo. Nell’involucro è anche possibile disporre le ceneri del defunto in un contenitore in plastica di amido più piccolo. Il tutto verrà posizionato in un terreno precedentemente selezionato per evitare l’inquinamento specialmente delle falde acquifere. Sopra la capsula verrà piantato un albero scelto in precedenza dal defunto ed attraverso il normale processo di decomposizione il corpo si trasformerà in nutrimento per la pianta.

In breve avremo al posto di cimiteri grigi ed asettici, dei veri e propri boschi sacri con tantissime varietà di alberi, dove potremo fare delle passeggiate tra i ricordi ed accudire i nostri cari che riconosceremo utilizzando un facile sistema di mappatura gps, non è fantastico?! Pensate che i due creatori stanno anche pensando di espandere questo servizio anche nei confronti dei nostri amici animali!

Purtroppo, in osservanza del piano regolatore cimiteriale italiano e del testo unico delle leggi sanitarie, non è ancora possibile essere sepolti in questo modo. Tuttavia l’ultimo aggiornamento in materia è avvenuto negli anni 90 e dato che ha valenza ventennale potrebbero esserci delle modifiche in positivo.

A parer mio non ci resta che attendere e sperare in un cambiamento di mentalità da parte delle persone riferito al concetto di sepoltura e di celebrazione della morte.

Le capsule per contenere le ceneri sono già disponibili ed acquistabili sul sito ufficiale www.capsulamundi.it, mentre quelle per il contenimento dell’intera salma sono ancora in fase di progettazione.

Io mi sono sempre immaginata come un Salice piangente, mentre voi che albero vorreste essere?

Qua la mano! Valeria

FONTI:

Capsula Mundi: una Nuova Forma di Sepoltura Trasforma in Albero dopo la Morte

https://www.greenme.it/vivere/costume-e-societa/15865-capsula-mundi-albero-morte

2 comments:

Io invece sono del parere contrario. Per quanto possa essere ecologicamente corretto, la sepoltura dei morti ha valenze culturali e religiose (oltre che sanitarie) precise. Certo, tutti noi torneremo polvere un giorno ma chi resta ha bisogno anche di altro per elaborare e ricordare. Per ora non riesco a concepire questa idea.

Rispondi

Ciao rossa!
E’ sempre bello confrontarsi su questi argomenti ed ascoltare anche l’opinione di chi non la pensa come noi, lo trovo molto stimolante!
Ad ogni modo, comprendo perfettamente il tuo punto di vista sebbene non lo condivida, non necessariamente abbiamo bisogno di un blocco di marmo per portarci nel cuore il ricordo di una persona, anzi, questa innovazione paradossalmente mi consentirebbe di accudire e donare amore al mio caro non solo con la mente, per cui io in realtà spero proprio che ci sia una svolta in tal senso!

Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza strumenti propri o di terze parti che salvano dei piccoli files (cookie) sul tuo dispositivo. Questi cookies di tipo tecnico, come Google Analytics servono per generare report e statistiche, i dati sono anonimi, tutto questo per e poterti offrire un servizio sempre migliore.

Abilitare i cookies ci permette di offrirti un servizio migliore