I 12 MERIDIANI PRINCIPALI: Lo Stomaco (ST) o Zu Yang Ming

Nell’articolo precedente abbiamo descritto il meridiano Shou Yang Ming (Grossi Intestino), in questo articolo scopriremo il meridiano dello Stomaco!

GENERALITA’

Si unisce all’omologo Shou Yang Ming (LI) per costituire l’asse energetico Yang Ming contenente tanto Xue quanto Qi (si apre all’interno). È formato da 45 punti e ha il massimo di energia dalle 7 alle 9. Per la regola 12/24 si unisce al meridiano Shou Jue Yin (PC) ed insieme sono molto efficaci per regolare il sangue e la circolazione.

PERCORSO ANATOMICO

Riceve la sua energia dal meridiano principale di LI, raggiunge l’1BL e discende al bordo inferiore dell’orbita al punto 1ST dove inizio.
Da qui raggiunge la guancia e si porta al lato delle labbra dove si unisce al controlaterale, percorrendo il decorso della mandibola raggiunge il 5ST da cui una branca sale verticalmente passando davanti all’orecchio e raggiunto l’angolo frontale all’8ST si dirige verso la linea sagittale per unirsi al 24GV.
Invece la branca principale dal 5ST discende passando davanti allo sterno-cleido-mastoideo e raggiunge l’estremità mediana della clavicola, all’angolo formato fra i due capi del muscolo dove troviamo l’11ST. Si porta poi al di sotto del processo spinoso della 7° cervicale al 14GV dove si riuniscono tutti i meridiani Yang.
Il meridiano torna sulla zona frontale e si porta al cavo sovraclaveare al 12ST, dove si sviluppano due tragitti, uno esterno ed uno interno:

Quello interno penetra nel torace, attraversa il diaframma, raggiunge lo stomaco (Wei), la milza (Pi) ed arriva al 30ST, posto 2 cun a lato del margine superiore del pube.

Quello esterno discende verticalmente dal 12ST, passa sopra il capezzolo al 17ST e raggiunge il 5° spazio intercostale. Poi ripiega in dentro ed a livello dell’addome si porta a 2 cun dalla linea mediana per poi scendere verticalmente raggiungendo il 30ST dove si unisce al tragitto interno. Da qui segue la superficie anteriore della coscia fino al ginocchio al di fuori del tendine rotuleo. Percorre il bordo della tibia, passa alla faccia dorsale del piede e termina all’angolo ungueale esterno del 2° dito.
Dal 36ST, posto 3 cun sotto la punta della rotula ed appena fuori della cresta tibiale, una branca scende per portarsi al 3° dito del piede. Dal 42ST situato sull’arteria pedidia, fra il 2° e il 3° cuneiforme, una branca guadagna l’angolo ungueale interno dell’alluce dove è posto l’1SP.

Immagine tratta dall’Atlante di Agopuntura edizione Hoepli

Bene cari lettori/lettrici, spero che questo articolo vi sia piaciuto, ci vediamo al nostro prossimo appuntamento con un nuovo meridiano! Rimango a disposizione per eventuali confronti sull’argomento!

Un ringraziamento doveroso al mio maestro Gabriele Filippini, insegnante di TuinaQi Gong  e Medicina Tradizionale Cinese presso l’associazione WuWei di Brescia.

Qua la mano, Valeria

Tengo a precisare che la Medicina Tradizionale Cinese non sostituisce in nessun modo la medicina occidentale scientificamente provata, per cui avviso i nostri lettori che i contenuti di questo articolo hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza strumenti propri o di terze parti che salvano dei piccoli files (cookie) sul tuo dispositivo. Questi cookies di tipo tecnico, come Google Analytics servono per generare report e statistiche, i dati sono anonimi, tutto questo per e poterti offrire un servizio sempre migliore.

Abilitare i cookies ci permette di offrirti un servizio migliore