Che cos’è la presbiopia?

Cosa fare se vedi male da vicino?

Ecco le soluzioni alla presbiopia

Senti di avere difficoltà nel vedere da vicino quando leggi? Potrebbe trattarsi di un difetto visivo molto comune: la presbiopia. La presbiopia insorge generalmente dopo i 40 anni di età ed è dovuta alla riduzione dell’elasticità del cristallino. Il cristallino è la lente che si trova dietro l’iride ed è responsabile del processo dell’accomodazione, cioè la capacità di mettere a fuoco a distanze sempre più ravvicinate. Se il cristallino si irrigidisce, non sarà più possibile attivare l’accomodazione. Questo porta a non vedere nitido da vicino. 

Non esiste un’età precisa per l’insorgere della presbiopia perché viene percepita in modo diverso a seconda della persona. Essa dipende ad esempio dalla statura: le persone più alte, con braccia più lunghe, riescono a raggiungere distanze maggiori tra foglio e occhio e quindi impiegheranno più tempo ad avvertire la presenza del difetto. Invece per una persona miope, ad occhio nudo, la visione rimane invariata, continuando ad essere sfocata lontano e nitida vicino. Infatti, se la miopia non è corretta, si utilizza meno l’accomodazione rispetto ad una persona emmetrope o ipermetrope, perciò il miope si renderà conto della presbiopia solo nel momento in cui indosserà l’occhiale di compensazione della visione lontana. 

La presbiopia è un processo inevitabile e tutti prima o poi dovranno farci i conti. Ma niente timore! Esistono diverse soluzioni per compensarla. 

La prima è un occhiale da utilizzare solo per la lettura e lavori a distanze ravvicinate. Questa è una soluzione utile soprattutto per chi non ha un difetto visivo anche per lontano. Se invece vedi male anche da lontano si può pensare ad un occhiale multifocale o progressivo, che compensa i difetti a tutte le distanze.

A volte però l’occhiale progressivo potrebbe risultare scomodo per chi, per lavoro o piacere, trascorre diverse ore davanti al computer poiché vi è un restringimento del campo visivo dovuto alla costruzione della lente multifocale. Esiste una soluzione anche in questo caso: le lenti da ufficio, dette appunto anche office, che permettono un ampio campo visivo al computer e una visione nitida da circa 40 centimetri fino a 2/4 metri. 

Infine una buona notizia anche per chi non ama gli occhiali o li ritiene scomodi nelle diverse attività come quella sportiva ma non vuole rinunciare ad una visione nitida a tutte le distanze: le lenti a contatto multifocali. 

Se vuoi approfondire qualche argomento o hai delle domande scrivi nei commenti la tua richiesta, sarò felice di risponderti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza strumenti propri o di terze parti che salvano dei piccoli files (cookie) sul tuo dispositivo. Questi cookies di tipo tecnico, come Google Analytics servono per generare report e statistiche, i dati sono anonimi, tutto questo per e poterti offrire un servizio sempre migliore.

Abilitare i cookies ci permette di offrirti un servizio migliore