PASTA MODELLANTE: ricette e fantasia

Bambini lo siamo stati tutti e vi posso assicurare che uno dei miei ricordi più belli è quando avevo letteralmente “le mani in pasta”. I piccoli hanno bisogno di esprimere la loro fantasia e creatività costantemente ed uno dei metodi infallibili è sicuramente la pasta modellante, il famoso “Pongo o Didò”, il problema è che le paste che solitamente si trovano in commercio sono realizzate con agenti chimici ed il pericolo che i bimbi le ingeriscano è altissimo.

Quindi vi riporto in questo articolo alcune delle ricette che ho trovato molto utili per realizzare delle paste economiche e non tossiche in caso di ingerimento.

Ovviamente le dosi sono indicative, sperimentate fino a raggiungere la consistenza che preferite.

La pasta in eccesso può essere conservata chiusa in un contenitore ermetico in frigorifero.

1. PASTA DI SALE

Questo tipo di ricetta credo sia forse la più diffusa, tuttavia alcuni dei più piccoli possono avere problemi a contatto con il sale per cui mi sento di consigliarla ad una fascia d’età che va dai 6 anni in poi (consiglio un occhio di riguardo in più se vostro figlio ha la pelle molto delicata e soggetta a dermatiti).

Ingredienti:

  • 1 bicchiere di sale
  • 1 bicchiere di farina
  • bicchiere di acqua tiepida

Procedimento:

  1. Unire tutti gli ingredienti in una ciotola.
  2. Mescolare con un cucchiaio fino ad ottenere un impasto compatto.
  3. Spolverate con un altro pizzico di farina ed impastate un poco con le mani fino ad ottenere una forma omogenea e la giusta consistenza.

Se la pasta è troppo friabile e si sbriciola mentre la lavorate aggiungete un pò d’acqua e continuare ad impastare, mentre se la pasta si appiccica alle dita o al tavolo è meglio aggiungere un pò di farina e lavorarla ancora.Questa ricetta può essere tranquillamente realizzata con il Bimby essendo simile alla modalità di preparazione del pane.

2. PASTA ALLA CAMOMILLA

Ingredienti:

  • 3 bustine di camomilla
  • 350 gr di amido di mais (Maizena)
  • 250 gr farina
  • acqua qb

Procedimento:

  1. Preparare un infuso con le 3 bustine di camomilla e versarlo in una ciotola.
  2. Far raffreddare ed aggiungere l’amido di mais.
  3. Mescolare per evitare la formazione di grumi.

Per un aroma più intenso aprire una bustina di camomilla versare il contenuto nella ciotola ed amalgamare il tutto.

3. PASTA ALLA CANNELLA

Una versione molto particolare è la pasta modellabile alla cannella. Invitante per grandi e piccini, è perfetta per realizzare oggetti decorativi che fungono anche da profumatori d’interni.

Ingredienti:

  • 50 grammi di cannella
  • 1 bicchiere d’acqua
  • 100 grammi di farina
  • 1 cucchiaio di colla ecologica ed atossica (vedi ricetta in fondo alla pagina)
  • Colorante alimentare qb

Procedimento:

  1. Unire all’interno di una terrina la farina e la cannella in polvere e poi mescolare.
  2. Aggiungere lentamente l’acqua continuando a mescolare fino a quando non si otterrà un composto omogeneo.
  3. Aggiungere un cucchiaio di colla e il colorante alimentare.
  4. Stendere la pasta con il mattarello ed iniziare a divertirsi!

Una volta completata la creazione lasciarla asciugare 12 ore all’aria apertao cuocerla in forno a 100° fino a quando non si mostrerà secca.

4. PASTA AL BICARBONATO

Questo genere di pasta è morbida e di un bianco intenso, una volta lavorata deve seccare all’aria per poi essere dipinta.

Occorrente:

  • 200 gr di bicarbonato di sodio naturale
  • 150 ml di acqua
  • 100 gr di amido di mais

Procedimento:

  1. Unire tutti gli ingredienti in una pentola antiaderente.
  2. Mescolare a fuoco basso fino ad ottenere un impasto morbido.
  3. Spegnere la fiamma e coprire la pentola con un panno umido e far riposare l’impasto.
  4. Una volta tiepido lavorarlo con le mani fino a farlo diventare liscio, morbido e non appiccicoso.

5. PONGO o DIDO’

Ecco a voi la ricetta per ricreare un’icona della nostra infanzia, ma la cosa ancora più bella è che questa tipologia è economica e non si secca! O meglio, ci mette molto tempo prima di raggiungere quella fase.

Ingredienti:

  • 1 bicchiere di farina
  • 1 bicchiere d’acqua
  • ½ bicchiere di sale
  • 1 cucchiaino di cremor tartaro
  • 1 cucchiaio di olio di semi
  • colorante alimentare qb
  • olio essenziale qb per profumare la pasta (facoltativo)

Procedimento:

  1. Mescolare qualche goccia di colorante in un bicchiere d’acqua.
  2. Versare tutti gli ingredienti in una pentola antiaderente ed amalgamare il tutto.
  3. Mescolare a fuoco basso finchè l’impasto non inizierà a staccarsi dalle pareti della pentola e compattarsi.
  4. Lasciarlo raffreddare e finire di lavorarlo con le mani per eliminare i grumi.

Ecco alcune alternative che faranno felici i vostri bimbi e perchè no, anche gli adulti! 

Ora come promesso vi scrivo la ricetta per creare la colla ecologica atossica che potrete utilizzare per le vostre varie preparazioni.

Ingredienti:

  • 1 tazza di farina 00
  • 1 ½  tazza di acqua
  • ½ bicchiere di zucchero
  • 1 cucchiaio di aceto a piacere

Procedimento:

  1. In una terrina unire farina e zucchero mescolando.
  2. Versare lentamente l’acqua continuando ad amalgamare il composto fino a quando diventerà omogeneo.
  3. Aggiungere l’aceto e versare il composto in una pentola riscaldandolo fino a quando non si addenserà il tutto.
  4. Spegnere il fuoco e travasare la colla in un contenitore dotato di erogatore in attesa che si raffreddi.

Queste sono solo alcune delle ricette che potete trovare on line o sui libri, ma mi sono sembrate le più semplici e salutari. Fatemi sapere se i vostri bambini apprezzano e se si divertono con questo piccolo svago e perchè no, mandatemi qualche foto dei loro lavoretti se vi fa piacere!

Qua la mano! Valeria

FONTI:

https://www.bigodino.it/design/come-fare-le-paste-modellabili-ecologiche-per-bambini-in-casa.html

http://mammedicotone.it/bambini/ricetta-dido-fatto-in-casa/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza strumenti propri o di terze parti che salvano dei piccoli files (cookie) sul tuo dispositivo. Questi cookies di tipo tecnico, come Google Analytics servono per generare report e statistiche, i dati sono anonimi, tutto questo per e poterti offrire un servizio sempre migliore.

Abilitare i cookies ci permette di offrirti un servizio migliore