Brescia e Milano: Tutti i ristoranti gestiti da diversamente abili

Al di là della sua funzione remunerativa il lavoro ha un ruolo fondamentale per il benessere dell’individuo. E questo vale per ognuno di noi. Abbiamo più volte sottolineato in questa pagina come un disabile sia una Persona a 360 gradi come tutte le altre e che quindi abbia esattamente gli stessi bisogni e diritti di tutti gli altri, lavoro incluso.

Il lavoro rappresenta un importante fattore di riconoscimento sociale poiché contribuisce alla crescita dell’autostima e consente di sviluppare un processo di autonomia e di rappresentazione identitaria più solida, favorisce infatti il senso di autorealizzazione e la crescita della fiducia nelle proprie abilità. Ci permette di percepire di avere uno spazio nel mondo, un ruolo, ci da una motivazione per la crescita personale.

Per un ragazzo disabile il lavoro non è solo una fonte di sostentamento ma la base per un progetto di crescita e di vita. Fornisce uno strumento per contrastare l’esclusione sociale e favorire l’integrazione. Il lavoro insegna ad essere autonomi, ad assumersi delle responsabilità, a stare con gli altri ed a lavorare in gruppo ciascuno con il suo compito.

Malgrado si siano fatti diversi passi avanti a livello legislativo per assicurare anche a questi ragazzi un diritto fondamentale dell’uomo resta ancora molto da fare. L’attuale industria non è ancora pronta a fornire posti di lavoro a persone affette da disabilità. Per molti offrire un lavoro ad un disabile è un mero atto di carità e non si considera il fatto che questi ragazzi non hanno solo limiti ma anche potenzialità e competenze che potrebbero essere sfruttate e coltivate.

Lavorando con i ragazzi diversamente abili ho imparato a vedere quanto siano in grado di impegnarsi con passione in qualcosa e quanto spesso vi siano contesti nei quali eccellono e siano anche superiori se paragonati ai loro coetanei “neurotipici” o “normodotati”.
Fortunatamente vi è chi ha deciso di investire in questi giovani, tempo e risorse e da ciò sono nate realtà meravigliosamente concrete.

Per far onore alla nostra cucina, definita spesso la migliore al mondo, ho deciso qui di raccogliere a tal proposito tutti i ristoranti che sono riuscita a trovare, gestiti da ragazzi disabili a Milano e a Brescia. (Al termine dell’articolo vi lascerò un link dove trovare altre realtà sparse per l’Italia.)

Brescia

by Brescia a tavola

21 Grammi è un laboratorio di prodotti da forno, pasticceria, bar e gastronomia da asporto nato dall’iniziativa del Centro Bresciano Down Onlus, del socio fondatore della Big Bang Cooperativa Sociale Onlus che si occupa del locale, e da alcune famiglie di persone con sindrome di Down.
Dove si trova: Brescia, Viale Italia 13b, 25126 (Bs)
contatti: +39 345 8227090
sito internet: http://www.ventunogrammi.it/

Milano

By Tripadvisor

Cascina Coriasco, creata per iniziativa della cooperativa sociale Cascina Bianca, con il duplice obiettivo di fungere da polo di aggregazione e di ricreazione e di facilitare l’inserimento di persone disabili e socialmente svantaggiate. Offre brunch, pranzi e cene in una bella location.
Dove si trova: Via delle Primule, 5, 20146 Milano
Contatti: 346 643 5018
Sito internet: www.cascinabianca.org.

By Pinterest

Gustop. Un bar-ristorante creato dal gruppo L’impronta e dalla cooperativa Via Libera, che da molti anni fornisce pasti gustosi e impiega soprattutto disabili.
Dove si trova: via Selvanesco, 77 Milano, 20141 (Mi)
Contatti: 346 877 8737 , info@gustop.it
Sito internet: https://congustop.wordpress.com/

By Comitatonobeldisabili

Locanda alla mano, è un’iniziativa promossa e gestita dalla cooperativa sociale Contè, con il Patrocinio del Comune di Milano Assessorato alle Politiche Sociali. Una bella struttura in legno nell’affascinante contesto del parco Sempione offre l’accoglienza calorosa di uno staff prevalentemente formato da persone con la sindrome di Down.
Dove si trova: Milano, piazza del Cannone, 20100 (Mi)
Contatti: 328 656 8094
Sito internet: https://www.facebook.com/locandaallamano

By Tripexperience

TrattoNero. Il ristorante di Dialogo nel Buio propone un’esperienza unica in cui, guidati da un non vedente, si sperimenta il cibo attraverso gli altri sensi e lo si assapora in modo nuovo.
Dove si trova: Istituto dei Ciechi di Milano, in via Vivaio 7, 20122 (Mi).
Contatti: 02 77 22 62 10 , dialogonelbuio@istciechimilano.it
Sito internet: https://www.dialogonelbuio.org/index.php/it/

Pizzaut è un ristorante/pizzeria gestito da ragazzi con autismo ad alto e basso funzionamento affiancato da professionisti della ristorazione e della riabilitazione, nato dal sogno di un padre: Nico Acampora.
Il ristorante sarebbe stato inaugurato il 2 Aprile ma sfortunatamente a causa dell’emergenza Covid tale evento è stato rimandato. Vi esorto però a tenere sott’occhio la pagina Facebook per sapere quando potrete gustarvi i deliziosi prodotti da forno cucinati da questi ragazzi ( fanno anche pizze gourmet!) e, se ne avete la possibilità, a sostenere il progetto cliccando qui: https://pizzaut.starteed.eu/
Dove si trova: Cassina de pecchi, strada padana superiore, 20060 (Mi)
Contatti: 334 697 9853
Sito internet: https://www.facebook.com/pizzaut/

Infine, come promesso, un link con alcune realtà simili presenti nel resto dell’Italia
https://www.ausililife.it/blog/italia-sociale-la-mappa-dei-bellissimi-locali-gestiti-da-disabili-b32.html

Sapevate esistessero così tante realtà vicino a voi? Siete mai stati in uno di questi ristoranti o vorreste visitarli in futuro? Informatevi sulle loro pagine, molti si stanno organizzando per consegne a domicilio e servizi d’asporto. Cosa aspettate? Supportare questi progetti è fondamentale!

Vi esorto poi a continuare a seguirci! Giovedì 7 Maggio uscirà un articolo molto speciale sempre su questo tema e con una intervista ad una persona davvero speciale. Stay tuned!

Nel frattempo vi mando un grande abbraccio,
a presto e buon appetito!
Barbara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza strumenti propri o di terze parti che salvano dei piccoli files (cookie) sul tuo dispositivo. Questi cookies di tipo tecnico, come Google Analytics servono per generare report e statistiche, i dati sono anonimi, tutto questo per e poterti offrire un servizio sempre migliore.

Abilitare i cookies ci permette di offrirti un servizio migliore