Canto: 5 benefici fisici

Su Persona 360° parliamo di tutto quello che può portare benessere alle persona, quindi come si può tralasciare la medicina dell’anima per eccellenza?

Si canta fin dall’alba dei tempi.

Fin dall’antichità l’uomo ha sentito il bisogno di veicolare messaggi ed emozioni attraverso un mezzo potentissimo: la voce. Oggi sentendo questa parola pensiamo subito a palchi, luci e reality, ma il canto è un’arte antichissima che ha molteplici funzioni e benefici per il corpo e per la mente. 

Ecco a voi alcuni degli effetti benefici che il canto ha sul nostro corpo:

1. Rilascio di endorfine e ossitocina.

L’endorfina è un ormone secreto dall’ipofisi che ha l’effetto di un’antidolorifico naturale e aumenta le capacità di apprendimento e memorizzazione.

L’ossitocina, anche detto ormone dell’amore, è prodotto dall’ipotalamo e stimola la socialità, la fiducia e l’apertura verso le altre persone.

2. Calmante naturale. Sempre grazie alla produzione di endorfine, che fungono da oppiaceo naturale, dopo una performance canora si ha la sensazione di benessere e rilassamento proprio come avviene dopo aver fatto sport o attività sessuale. Questo porta anche ad una riduzione di stress ed ansia.

3. Aiuta la postura e l’ossigenazione. Quando si canta si tende ad avere una postura naturalmente più corretta, controllata e il corpo è pronto a partecipare attivamente all’atto canoro. Viene quindi reclutata la muscolatura attiva ed accessoria che porta anche al suo rafforzamento… in un certo senso il canto è un tonificante! Inoltre dovendo respirare più a fondo e ad intervalli regolari, il sangue in circolo viene ossigenato di più e in questo modo si evita la fastidiosa sensazione di apnea che spesso e volentieri ci ritroviamo a sperimentare durante la giornata. Di riflesso aumenta la capacità polmonare, la respirazione migliora gradualmente e i muscoli intercostali e addominali acquisiscono tono.

4. Tonifica i muscoli. Durante il canto alcune fasce di muscoli lavorano più di altre. Nell’inspirazione e nell’espirazione gli intercostali interni ed esterni dilatano la gabbia toracica, quando emettiamo i suoni si reclutano addominali, obliqui e dorsali, e le gambe ci sostengono mentre ci muoviamo a tempo. Le stesse corde vocali, essendo due (non sette attenzione), si rafforzano mentre cantiamo!

5. Allena la memoria. Quando sono a lezione esorto sempre i miei allievi ad imparare i testi a memoria! Questo perché non dovendo pensare alle parole potranno concentrarsi meglio sugli aspetti tecnici della performance ed allenare la memoria, la comprensione e la pronuncia/dizione.

6. Cantas sano in corpore sano. Leggendo tutti i punti sopra avrete capito che il corpo giova degli effetti del canto a 360° e questo vale per tutte le persone, di tutte le età e con stati di salute diversi. Numerosi studi hanno dimostrato che le persone disabili, o con patologie (una tra tante il morbo di parkinson) hanno avuto benefici dalla pratica canora quotidiana con un miglioramento delle capacità deglutitorie, di controllo vocale e fonatorio, d’equilibrio e nurologiche.

Nel prossimo articolo approfondiremo i benefici psichici!

Direi che per ora avete 6 buoni motivi per applicarvi nell’arte del canto, magari accompagnati da un bravo insegnante che sappia stimolarvi e far crescere la vostra consapevolezza! 

Alla prossima, vostra T.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza strumenti propri o di terze parti che salvano dei piccoli files (cookie) sul tuo dispositivo. Questi cookies di tipo tecnico, come Google Analytics servono per generare report e statistiche, i dati sono anonimi, tutto questo per e poterti offrire un servizio sempre migliore.

Abilitare i cookies ci permette di offrirti un servizio migliore