Reflusso gastroesofageo

L’incubo di tutti i cantanti!

Tutti i cantanti, ad ogni livello, hanno sentito parlare del fantomatico reflusso gastroesofageo e delle problematiche che esso comporta. Questo articolo è dedicato sopratutto ai non addetti ai lavori vocali in quanto, anche la voce parlata è vittima della pericolosità alla quale questa condizione ci espone.

Cos’è?

Il reflusso si presenta quando i succhi gastrici risalgono, sotto forma liquida o gassosa, dallo stomaco. Questo può accadere per varie ragioni di tipo alimentare, anatomico, funzionale ed ormonale. Alcuni esempi: dieta, malfunzionamento della valvola tra stomaco e esofago, rallentamento dello svuotamento gastrico, aumento della pressione intra-addominale etc.

Chi colpisce?

Tutti possono soffrire di reflusso ma occorre segnalare che obesità, eccessi alimentari, fumo, alcool, bevande gassate, tè e caffè rappresentano un fattore scatenante. Anche le donne in gravidanza devono fare più attenzione perché predisposte.

Perché è così pericoloso per la voce?

Le corde vocali sono tessuti che se danneggiati non hanno una rigenerazione e ricambio cellulare. I succhi gastrici e i gas provenienti dallo stomaco in caso di contatto provocherebbero un danno più o meno grave sulla loro superficie, sopratutto se questa condizione di protrae nel tempo.

Sintomi tipici:

  • Pirosi (bruciore che si espande tra il tratto stomaco/esofago)
  • Rigurgiti acidi

Sintomi atipici:

  • nodo in gola
  • difficoltà nel deglutire
  • tosse e raucedine
  • abbassamento della frequenza fondamentale
  • dolore a livello del torace
  • nausea

ATTENZIONE: può anche essere asintomatico!

Rimedi consigliati:

  • masticare sminuzzando molto bene il singolo boccone
  • preferire pasti frequenti e leggeri
  • coricarsi almeno due ore dopo i pasti
  • non assumere posizione supina subito dopo i pasti
  • tenere a bada il peso
  • evitare abbigliamento stretto in vita
  • non consumare cibi che creano acidità
  • limitare o eliminare fumo e alcool
  • dormire con il busto rialzato rispetto al resto del corpo (ad esempio usate 2 cuscini)
  • scegliete un’attività fisica che non comporti troppa pressione a livello addominale

Una speciale dieta anti-reflusso!

Molti sono convinti che il sapore acido corrisponda anche al provocare acidità di stomaco! Stiamo per imparare che non è così!

Da evitare

  • formaggi grassi e piccanti
  • latte intero
  • carni grasse
  • insaccati e salumi TUTTI
  • legumi TUTTI
  • pomodoro sia crudo che in salsa
  • agrumi
  • uova
  • dolci industriali
  • cioccolato
  • tè e caffè
  • bibite gasate e succhi
  • condimenti come burro, strutto, margarina

Consigliati:

  • formaggi freschi, parmigiano
  • latte scremato
  • carni rosse magre, cari bianche, pesce
  • prosciutto crudo o cotto ma magro
  • bresaola
  • frutta, tutta tranne agrumi
  • dolci preparati in casa, marmellata, budini
  • tisane
  • condimenti: olio evo

Gli effetti del reflusso sulla voce parlata e cantata.

Gli effetti del reflusso sulla voce sono molteplici, si può avvertire semplicemente un sapore sgradevole al risveglio, oppure notare un abbassamento della F0 (frequenza fondamentale) della voce, disfonia, mal di gola, formazione di catarro etc.

Per approfondire vi invito a leggere l’articolo della nostra dott.ssa Alice Delbono sulla disfonia ma sopratutto a tornare su queste pagine venerdì quando pubblicheremo un articolo più approfondito dal punto di vista medico scientifico!

Alla prossima, vostra T.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza strumenti propri o di terze parti che salvano dei piccoli files (cookie) sul tuo dispositivo. Questi cookies di tipo tecnico, come Google Analytics servono per generare report e statistiche, i dati sono anonimi, tutto questo per e poterti offrire un servizio sempre migliore.

Abilitare i cookies ci permette di offrirti un servizio migliore