Vegan, difficoltà, preconcetti e come fare

Quando ci si approccia all’idea di abbracciare uno stile di vita e alimentare vegano sono molti i dubbi che sorgono spontanei.

Essere vegani è difficile.

Questa convinzione è diffusissima. Sono moltissime le persone che, data la difficoltà, non provano nemmeno a muovere i primi passi.

Ma cosa si intende per difficoltà?

Se si intende che essere vegani richiede impegno, allora assolutamente sì.
Inizialmente è impegnativo perché, oltre a verità difficili da digerire riguardo il trattamento degli animali in allevamento, occorre imparare a conoscere tutta una serie di alimenti nuovi, farsi una cultura riguardo i derivati animali nascosti in vari oggetti e cosmetici etc
Nulla di insuperabile dunque, con la buona volontà è possibile fare tutto, anche perché non c’è una data di scadenza per essere o non essere vegani.
Basterà che facciate del vostro meglio, nessuno sarà lì pronto con il dito puntato per giudicarvi.

Lo scoglio più grande.

Indubbiamente la prova più ardua da superare riguarda il cibo. Mettiamo in chiaro subito che ognuno ha i propri ritmi, le proprie esigenze ed il proprio fisico.
Quindi, niente fai da te, affidatevi a testi, medici nutrizionisti competenti, siti e forum con altre persone vegane che possano consigliarvi.

Quando cominciai passai subito da un’alimentazione onnivora ad una vegana ma non è assolutamente detto che dobbiate procedere così.
Potete progressivamente ridurre il consumo di carne e sostituirla con un pasto alla settimana a base di sostituti vegetali ad esempio.
O ancora, decidere di essere vegani solo una settimana al mese, sarebbe già tanto utile per preservare vite e pianeta!
Non dimentichiamo che poi esiste la possibilità di avere una dieta vegetariana!

Non solo burger di soia!

Spessissimo mi capita di sentirmi chiedere quanti burger di soia (o altro) mangio alla settimana. La risposta è che in realtà questo cibo che viene decantato come unica possibilità di sostituzione della carne, compare sulla mia tavola 2/3 (raramente) volte alla settimana!
Per il resto mangio tutto normalmente!!!
Legumi (lenticchie, ceci, fagioli di vari tipi, fave, lupini, soia etc), cereali (pane, pasta, farro, quinoa, farro, mais etc), verdure di tutti i tipi, frutta fresca e frutta secca, pizza e focacce, pasta fresca e sfoglia, biscotti e dolciumi.

L’idea (sbagliata) che i vegani non mangino.

Negli ultimi 50 anni il consumo di carne è aumentato a dismisura, complice la cultura d’oltre oceano relativa al junk food. Se ci pensate i medici raccomandano il consumo di carne 2/3 volte alla settimana, ma quanti lo fanno? Chiedete ai vostri nonni quanto fosse raro mangiare carne ai loro tempi, vi stupiranno i loro racconti. Ricordiamo anche che la vita dell’epoca era ben più faticosa eppure sono sopravvissuti anche senza carne ad ogni pasto! Il mito delle proteine è un gran problema. Ne assumiamo troppe e la nostra salute ne risente.

Cosa è carne e cosa no!

Può sembrare assurdo che debba specificarlo ma non avete la minima idea di quante volte in 10 anni mi sia sentita domandare se mangiassi la pasta!!!
Voglio dire…
La cosa più assurda è che, magari nella stessa occasione, mi venisse offerto del tonno nell’insalata.
Il tonno è un animale, diciamolo!
Poveri tonni, quanta scarsa considerazione.
Facciamo così, tutto quello che una volta aveva occhi e cuore non si mangia, facciamo prima.
Ah, sì! Giusto, anche il prosciutto è carne…

Dopo questo siparietto simpatico (realmente accaduto più e più volte) veniamo a noi!

Come mi oriento se voglio mangiare vegano?

Da qualche anno le librerie pullulano di libri e questi sono un ottimo punto di partenza per capire perlomeno come fare la spesa.
Troverete sostanzialmente due tipi di ricette. Quelle più caserecce che usano ingredienti semplici e quelle che usano ingredienti strani dal nome strambo dalla difficile reperibilità.
Ora, io sono una persona semplice perciò ho sempre girato a largo dalla seconda tipologia, ma se vi piace la sfida accomodatevi!

Siti e blog

Internet resta una dispensa di ricette infinita! Attingete a piene mani!
Qui di seguito vi lascio i miei siti preferiti e canali youtube ma ce ne sono moltissimi! Indagate e divertitevi a scovare le pagine migliori secondo voi!

Vegpyramid – questo sito mi è stato utilissimo perchè fornisce la possibilità di creare un menù settimanale in base alle vostre esigenze! Non usa ingredienti strani e sarete sicuri di avere una dieta bilanciata!!!
Provare per credere QUI

Vegolosi – il sito da cui attingo più di frequente! Ha salvato parecchie cene con amici grazie alle idee sfiziose e semplici che propone! Hanno anche un canale youtube ben fatto! Consigliatissimo
Provare per credere QUI

Giallo Zafferano – conosciutissimo non ha bisogno di presentazioni, con gli anni ha ampliato la parte veg del sito e si trovano ricette davvero carine!
Provare per credere QUI

Veg facile – un nome che parla chiaro, devo aggiungere altro? Da provare!
Provare per credere QUI

Vegan 3000 – il mio primissimo sito di ricette trovato on line. Esiste da ben 20 anni e raccoglie varie ricette! Una sorta di mecca virtuale per gli spadellatori seriali.
Provare per credere QUI

Se poi volete una guida sul perché e percome diventare vegani non posso che consigliarvi La scienza vegetariana, sito di professionisti e medici che possono aiutarvi nella scoperta di questo mondo.

Su YouTube

La pasticciona vegana – grande scoperta per me! Da amante dei dolci ero preoccupata di non poter mangiare più i miei dolci preferiti! E invece grazie a questo canale, non solo ho imparato a farli, ma ho potuto cimentarmi in nuove ricette e… si… può… fare!

Vegolosi – canale utile e molto bello da vedere! Chiaro e con ottimi suggerimenti anche sulla spesa settimanale, prodotti e risparmio!

La cucina Botanica – in questo canale troverete una bella varietà di piatti anche di altri paesi, tutti coloratissimi e gustosi! Veramente consigliato!

Ora non ci sono scuse! Vi invito a provare qualche ricetta anche semplicemente per mettere alla prova le vostre capacità e scoprire sapori nuovi!
Una delle cose di cui sono più grata è proprio l’aver potuto scoprire, grazie a questa scelta, un coloratissimo mondo di ingredienti, sapori ed odori che sarebbero rimasti altrimenti sconosciuti!
Anche se vegana sono una buona forchetta ed amo sperimentare, così giusto per debellare un altro stereotipo…

Io vi aspetto qui sotto nei commenti o sui nostri social per scoprire quali sono state le vostre difficoltà, scoperte ed esperienze!

Alla prossima, vostra T.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza strumenti propri o di terze parti che salvano dei piccoli files (cookie) sul tuo dispositivo. Questi cookies di tipo tecnico, come Google Analytics servono per generare report e statistiche, i dati sono anonimi, tutto questo per e poterti offrire un servizio sempre migliore.

Abilitare i cookies ci permette di offrirti un servizio migliore